CARICAMENTO

Type to search

Le emoji per il social media marketing: quando una faccina fa engagement

News Top

Le emoji per il social media marketing: quando una faccina fa engagement

Share

Chi non ha mai inviato una faccina sorridente, un occhiolino o un sorriso in una chat? A meno che non siate dei puristi della comunicazione testuale, tutti quando parliamo nel mondo virtuale tendiamo ad affiancare alle nostre parole anche le emoji. Si chiamano così le faccine ed i simboli che ci aiutano meglio ad esprimere lo spirito con cui abbiamo pronunciato una frase ed evitare fraintendimenti.

Del resto la comunicazione umana è costituita per la maggior parte da segni non verbali – gesti, sguardi, impostazione del tono della voce – che inevitabilmente nelle chat virtuali vengono persi.

L’utilizzo di queste faccine ormai è così diffuso che nel 2015 la Oxford Dictionaries Word of the Year fu per la prima volta un’immagine, quella della faccina che ha le lacrime per il troppo ridere, che rientra tra le più utilizzate in assoluto a livello globale. La loro universalità, l’utilizzo comune e il clima friendly che creano, ha fatto in modo che sempre più spesso le emoji vengano usate per il social media marketing.

Ma perché le emoji funzionano nella comunicazione digitale? Sicuramente perché creano un clima empatico e ci aiutano a connetterci emozionalmente con il nostro interlocutore, ma anche perché, secondo Owen Churches della Scuola di Psicologia della Flinders University di Adelaide, il successo delle faccine risiede nella nostra capacità di essere attratti dai volti umani. Si finisce così per percepire le emoji come sentimenti ed emozioni reali.

Questo permette, oltre a rendere più moderna la comunicazione, anche ad iniziare a conversare con i propri fan, umanizzando sempre di più il brand e giocando la carta simpatia. Ma come ogni cosa, per farla bene, bisogna conoscerla.

Attenzione quindi ad usare l’emoji giusta! Spesso infatti si crea un po’ di confusione sul reale significato di queste faccine. Per questo c’è addirittura una Emojipedia (https://emojipedia.org/), una Wikipedia per emoji.

Il 92% degli utenti social ama usare le faccine quando parla con gli amici in chat, su Facebook, Twitter, ecc. Ecco che usarle per esempio in un copy di un post sui social più aiutare ad essere percepiti come più amichevoli e familiari.

Tags:

Suggeriti

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Centro Preferenze Privacy

Necessary

Cookie collegati al Regolamento Europeo per la protezione dei dati Personali (GDPR).
Questi cookies tengono traccia delle preferenze sulla Protezione dei dati degli utenti non registrati al sito.

gdpr[allow_cookies],gdpr[consent_typ]

Advertising

Pixel che consente di personalizzate la pubblicità su facebook (post sponsorizzati) per gli utenti che hanno visitato il sito.

Facebook_Pixel

Analytics

Google.
Sono cookies necessari per conoscere le statistiche di accesso al sito e gestire la promozione commerciale sulla rete di ricerca e banner di google.

_ga: cookie che consente di distinguere i dispositivi, tenere statistiche degli accessi e poi identificare il dispositivo che ha il cookie installato anche in altri siti web per proporre pubblicità in target con gli interessi di navigazione (remarketing)

Durata se non cancellato manualmente: 26 mesi

_gid: cookie che consente di distinguere gli utenti
Durata se non cancellato manualmente: 24 ore

_gat: cookie che consente di sapere il numero di richieste al sito. Durata se non cancellato manualmente: 1 minuto

_ga,_gid,_gat

Other

Cookie usato per sapere se ci si è già registrati alla newsletter

Newsletter

Close your account?

Your account will be closed and all data will be permanently deleted and cannot be recovered. Are you sure?