CARICAMENTO

Type to search

Brainer, la piattaforma multimediale a supporto dei medici nella terapia cognitiva. Anche a domicilio!

News

Brainer, la piattaforma multimediale a supporto dei medici nella terapia cognitiva. Anche a domicilio!

Share
Terapia cognitiva per media for health

Terapia cognitiva: Brainer è una piattaforma che offre una gamma di strumenti multimediali interattivi che allenano la mente e ne riabilitano specifiche funzionalità cognitive. Gli esercizi, mirati e piacevoli, riabilitano efficacemente le aree dominio-specifiche del cervello. Lo strumento permette inoltre la gestione del paziente e la visualizzazione dei risultati. È utilizzabile in tutti i luoghi di lavoro: reparto, struttura, studio e anche a domicilio.

L’idea di Brainer a supporto dei medici nella terapia cognitiva nasce da 3 considerazioni.

La prima è che l’età media delle persone sta aumentando e con essa l’insorgenza di patologie neurodegenerative.

La seconda è che la riabilitazione cognitiva è l’unica terapia, con efficacia scientificamente comprovata, per la lotta al decadimento cognitivo provocato da queste patologie.

La terza è che c’è una grande necessità di strumenti capaci di supportare i medici nella terapia cognitiva.

 

 

Il percorso inizia all’interno dell’incubatore di imprese Innovative del Politecnico di Torino nel 2006, dietro l’impulso del Dott. Giancarlo Bertoldi, medico neurologo, socio fondatore ed attuale Presidente. È qui che si compone il team, nel quale entro a far parte anche io.

La vision è quella di mettere a disposizione dei Neuropsicologi, Geriatri e Neurologi strumenti tecnologicamente innovativi che possano migliorare e semplificare il loro lavoro, incrementando l’efficacia della terapia sul paziente.

Attraverso percorsi di ricerca e sperimentazione clinica, coordinati dal comitato scientifico presieduto dal Dott. Bertoldi, in collaborazione con neurologi, foniatri, geriatri, logopedisti e neuropsicologi, abbiamo messo a punto la piattaforma web per la riabilitazione cognitiva.

Si, a domicilio. È uno degli aspetti innovativi, poter dare i compiti a casa al paziente, garantendogli così la continuità della terapia e favorendo l’emersione di risultati cognitivi concreti.

Stiamo lavorando su nuovi strumenti complementari che possano aumentare l’offerta nei confronti dei nostri clienti, anche con partnership importanti. Abbiamo ottime basi scientifiche ed ora occorre la spinta commerciale. In tal senso stiamo cercando un investitore capace di supportare questa fase.

Per maggiori informazioni contattare Jacopo Barbagallo linkedin per Media For Health

 


Alcune opinioni di pazienti e professionisti:

L’obiettivo con Brainer è quello di “spingere in là”, ossia ritardare il declino cognitivo al quale la patologia inevitabilmente porterà. Non bisogna farsi illusioni MA: quanto sono 2, 3 o 4 anni di vita “normale” nel decorso di una patologia così crudele? …Un valore INESTIMABILE!

 

Ma l’efficacia con Brainer è anche un paziente precedentemente apatico, senza nessuna voglia di interagire con il mondo circostante, che non vede l’ora che arrivi il proprio turno per allenarsi; oppure un paziente con problemi comportamentali di aggressività, con il quale non si riesce a fare nessuna attività costruttiva, che si rende docile e disponibile a passare mezz’ora davanti allo schermo touch. Perché occorre valutare tutti gli aspetti che contribuiscono a rendere migliori le capacità cognitive di una persona.

Per maggiori dettagli visionare il sito ufficiale

 

Tags